Moda, Storie & Viaggi

Il fiocco, da Madame de Sevigne alle tendenze SS 2016

4 Aprile 2016

Da bambina adoravo vestire come una meringa. L’invito ad un matrimonio, che sicuramente significava disgrazia per il portafoglio dei miei, per me era una gioia immensa.

Io e mamma saremmo andate nel negozio più trendy della capitale (che per me era Campobasso) ed avremmo preso un abito tutto nuvola, fiori, tulle e fiocchi.

Ci sono cose che non passano mai di moda. I regali ai matrimoni e i fiocchi.

Questi ultimi molto diffusi  nell’arte orafa del 600, sono balzati alle cronache più modaiole grazie a Madame de Sevigne, che appuntava al corsetto spille a forma di fiocco.

Si narra che in Francia la duchessa Marie Angelique de Fontanes per attirare l’attenzione di Luigi XIV legò ai capelli una giarrettiera, creando il cosiddetto nodo alla Fontagnes, quello che Dior ricrea sulla boccetta del mio amato Miss.

Un gioiello a forma di fiocco suggellò l’unione tra Carlo Alberto di Savoia e Maria Teresa di Toscana e perciò fu detto nodo d’amore.

 Da sempre protagonista delle passerelle, sia come accessorio per capelli sia come complemento di camicie e abiti, vediamo come la moda osserva e rilegge la storia.

Gucci, nelle intenzioni di Alessandro Michele, propone il fiocco nella sua allure più romantica e bon-ton; l’amato pussy bow blouse di Margaret Thatcher.

Nodi giganti nella stravagante visione di Maison Margiela:

Diventa gioiello al collo della modella in Dior ed un  delicato accessorio per capelli in Lanvin:

La grandezza del fiocco da esibire sarà proporzionale all’originalità della persona, indossereste un maxi fiocco come quelli proposti da Moschino?

Alessandro dell’Acqua per N. 21 ne fa un simbolo identificativo, sia sulle open toe in raso che sull’abito camicia.

Dal fiocco bianco di Cavalli, alle creazioni di Delpozo, in cui il fiocco è inserito in una cornice artistica mai banale.

Fiabesche le scarpe della designer Sophia Webster, fiocchi, farfalle e tanto rosa; perfette secondo me, anche per una sposa che non vuole rinunciare ad essere diversa anche nel giorno più tradizionale della propria vita!

Più quotidiana, diciamo così, la scelta di Red Valentino.. se non fosse per il prezzo!

Baci, Lalu

56 commenti per Il fiocco, da Madame de Sevigne alle tendenze SS 2016

  1. Le scarpe di Sophia Webster!!! Io le adoro!!
    E poi ho sempre pensato anch’io che se mi sposassi non escluderei di mettere delle scarpe rosa. Secondo me danno un tocco personale al classico abito bianco! Pensavo di essere l’unica stravagante!!:) Invece almeno siamo stravaganti in due!!;);)

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.